Un tetto

Non verrei mai da te.
Non salirei mai su un treno per venire a trovarti.
E non perché non mi interessi la tua compagnia, tutt’altro.
È che non ho proprio voglia di affrontare lo stato d’animo che avrò quando sarà ora di tornare a casa.
Non intendo sentirmi triste pensando ad una giornata con te che ormai è finita e alle vecchie cose che mi aspettano, per ricominciare ancora una volta.
La sensazione di disperazione, di nero, quando finisce il non-pensiero ed entra la consapevolezza.
L’unica cosa che potrei fare è continuare a restare lì, con te, ma non sarebbe possibile.
Dobbiamo tutti rientrate nelle nostre case, prima o poi. Tutti ritorniamo, dobbiamo, a questo serve avere un tetto.

Quindi no, non verrò. Perché se venissi l’unico modo che avrei per non sentirmi affogare sarebbe trasformare te nel mio tetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.